Giornate dell’amicizia primi e secondi anni

Giornate dell’amicizia primi e secondi anni

Giornate dell’amicizia PRIMI anni

Giornate dell’amicizia primi anni

Dal 27 al 29 settembre presso “Casa Zeffirino” e negli ambienti della scuola di Villa Sora si sono tenute le giornate dell’amicizia dei primi anni del liceo. Un’esperienza che ha avuto un risultato positivo per la partecipazione e nella sua realizzazione.
Presenti quasi tutti i ragazzi che sono stati coinvolti con grande entusiasmo sia dai propri coordinatori, sia da alcuni giovani animatori e salesiani dell’Opera e dal coordinatore pastorale del biennio in una molteplice gamma di attività a partire da quelle più ricreative di animazione e gioco a quelle più riflessive e spirituali che hanno permesso agli stessi ragazzi di riflettere sulla santità come meta possibile per essere felici.
Molti ragazzi hanno condiviso la loro gioia nell’aver vissuto queste giornate e il desiderio di viverne altre nello stesso modo. La semplicità, lo stile famigliare e la confidenza hanno certamente caratterizzato queste giornate di conoscenza e di festa.
La conclusione delle giornate si è svolta domenica 29 settembre con la partecipazione dei ragazzi alla celebrazione eucaristica in cui i professori e il personale dell’’istituto hanno ricevuto dalle mani del direttore don Marco Aspettati il mandato educativo. Prima del pranzo condiviso i genitori dei ragazzi si sono ritrovati in teatro per il consueto incontro di restituzione delle giornate e per vivere un momento di condivisione insieme.

 

Giornate dell’amicizia SECONDI anni

Giornate dell’amicizia

secondi anni

Gioia fraternità condivisione e semplicità sono state le espressioni che hanno caratterizzato la giornata dell’Amicizia dei secondi anni del Liceo svoltasi martedì 8 Ottobre presso il nostro istituto di Villa Sora.
Il tema è stato “Vivere a Colori”, titolo ripreso da una famosa canzone di Alessandra Amoroso che ci ha dato modo di riflettere sul fatto che la vita si compone di una gamma di colori  e di modi di essere perlopiù diversi. La bellezza di essere diversi e arricchirsi a vicenda ha fatto sì che i ragazzi si sentissero tutti caratterizzati da una molteplicità di colori che rappresentano il loro stato d’animo, la loro creatività e vitalità.
La giornata è continuata nel pomeriggio con alcune attività sportive e la visione di un film con successivo dibattito. Come di consueto nel tardo pomeriggio c’è stato il tradizionale incontro con i genitori e la cena condivisa.

 

 

Condividi: