Assistenza specialistica – Una rete che ti assiste

Il progetto “Una rete che ti assiste”

Il progetto prevede la realizzazione di attività di integrazione ed inclusione per studenti in situazioni di svantaggio, orientando il gruppo classe a scoprire nella differenza una ricchezza e guidandoli al miglioramento della loro vita nei rapporti tra pari e con gli adulti. Attraverso attività di mediazione in classe, gruppi di studio e partecipazione al laboratorio giornalistico, PCTO mirati, gli studenti verranno guidati, col supporto dell’assistente specialistico, al successo formativo e all’autonomia didattica per acquisire competenze irrinunciabili per la loro formazione e la realizzazione delle proprie potenzialità.

Obiettivi da raggiungere:

null

Autonomia personale e sociale

null

Successo formativo e autonomia didattica

null

Orientamento e percorsi per le competenze trasversali

Tipologia di interventi per l'autonomia personale e sociale

ACCOGLIENZA – verranno svolte diverse attività che consentano di comprendere i punti di forza e di debolezza del gruppo classe in base al monitoraggio delle interazioni fra compagni. Verrà introdotta la figura dell’assistente specialistico come risorsa a disposizione di tutto il gruppo classe, favorendo un atteggiamento empatico degli studenti verso i compagni a cui è dedicato il servizio di assistenza.
VISITE CULTURALI – verranno organizzate visite didattiche su temi relativi alle lezioni antimeridiane e all’educazione civica. Gli studenti saranno guidati a leggere le realtà visitate negli aspetti naturalistici, culturali e storici per aprirsi al confronto con realtà diverse da quelle della propria quotidianità; potranno sperimentare la propria autonomia nel rispetto delle regole e socializzare in contesti extra didattici con compagni e docenti.
VIAGGI DI ISTRUZIONE – verranno organizzati viaggi di istruzione di durata variabile (da 2 a 5 giorni) la cui destinazione verrà stabilita sulla base della storia e degli interessi della classe. Gli alunni saranno coinvolti nella preparazione delle attività connesse alle visite perché possano viverle come occasione di formazione della loro personalità e di cooperazione al di fuori del contesto scolastico. Il gruppo classe sarà stimolato a sviluppare uno spirito di osservazione che insegni a porsi in modo critico nei confronti della realtà circostante.

Tipologia di interventi per il successo formativo e l'autonomia didattica

MEDIAZIONE IN CLASSE – l’intero gruppo classe verrà orientato nelle lezioni antimeridiane a sviluppare la competenza della mediazione per affrontare i conflitti che si sviluppano dentro e fuori dall’aula. Grazie alla collaborazione dei docenti e dell’assistente specialistico saranno realizzate nella quotidianità del lavoro didattico attività che promuovano una cultura della mediazione e della convivenza per prevenire il disagio e l’isolamento degli alunni svantaggiati. Le attività saranno rivolte ad offrire strumenti psicologici e comunicativi per affrontare le dispute verbali, le derisioni e le diverse difficoltà relazionali che possano emergere, in un’ottica preventivo-promozionale. Inoltre, lo sviluppo delle competenze sociali e didattiche sarà implementato con attività di peer tutoring e apprendimento cooperativo.
GRUPPI DI STUDIO – attività di supporto didattico per lo studio pomeridiano rivolto al gruppo classe con particolare attenzione alle necessità degli alunni BES. Un laboratorio che consenta, a partire dalla collaborazione tra i diversi studenti, di guidare gli alunni verso l’acquisizione di una metodologia di studio proficua per lo stile di apprendimento di ciascuno.
LABORATORIO GIORNALISTICO – organizzazione della redazione per il giornale online della scuola “Eco di Villa Sora”. Un progetto pensato in particolare per fornire agli alunni con svantaggio linguistico gli strumenti necessari alla comunicazione, perché apprendano più efficacemente l’italiano come seconda lingua, e fornire l’occasione di potenziare la comunicazione e la socializzazione in ambiente extra-didattico, offrendo d’altra parte il prezioso contributo della conoscenza della lingua straniera d’origine per articoli non in italiano. L’assegnazione dei compiti avverrà in ottica collaborativa a partire dagli interessi e i punti di forza degli alunni, che potranno così sentirsi incentivati nella socializzazione e, opportunamente guidati, rafforzare la propria autostima.

Destinatari:

L’assistenza specialistica non potrà essere intesa come servizio ad personam pur realizzandosi con azioni su singoli alunni e dunque tutta la comunità degli studenti potrà collaborare e fruire del progetto, vedendosi coinvolta in un’ottica di integrazione tra pari. In tal senso anche il modello della peer mediated intervention è tra l’altro assunto come metodologia efficace dalla Regione Lazio nelle “Linee di indirizzo regionali per i disturbi dello spettro autistico (Autism Spectrum Disorder, ASD)”, approvate con DGR 13 febbraio 2018 n. 75.

Dettagli destinatari

L’Istituto Salesiano “Villa Sora” presenta, rispetto all’intera popolazione scolastica, un numero abbastanza elevato di alunni in situazione di grave svantaggio che rientrano nei BES  e/o che hanno Disturbi Specifici di apprendimento (DSA). Si prefigge lo scopo di accompagnarli, aiutandoli nel loro percorso di crescita individuale e come membri dell’intera comunità educativa.

Attualmente sono corrispondenti a circa il 10,7% della nostra popolazione scolastica. Tale percentuale supera abbondantemente le percentuali di circa il 5,4% registrate ufficialmente in Italia negli anni scolastici precedenti.

Per questi studenti, il servizio di Assistenza specialistica rappresenta lo strumento per promuovere conoscenze e abilità indispensabili per costruire competenze relazionali, cognitive e sociali, che li sostengano nel percorso di vita, in linea con l’intera vocazione salesiana, volta ad incoraggiare e rendere protagonista ogni giovane, facendone emergere le qualità e indirizzandolo verso scelte responsabili e volte al bene personale e comune.

Rendicontazione

Il presente Avviso, ai fini della rendicontazione prevede l’utilizzo delle Unità di Costo Standard (UCS), che conformemente alle disposizioni dell’articolo 53 par. 1 lett. b) e par. 3 lett a)”, del Reg. (UE) n.2021/1060, sono state stabilite secondo “un metodo di calcolo giusto, equo e verificabile e come da nota metodologica approvata con Determina Dirigenziale n. G06095 del 17 maggio 2022. L’UCS è rappresentata nella tabella seguente:

 

 

Preso Atto

che questa istituzione scolastica è presente in elenco come destinataria del progetto per un importo di € 17.538,00 pari 790 ore unità di costo standard di € 22,20 ammesse al finanziamento; Evidenziato che detto finanziamento è assegnato a valere sulle risorse del Fondo Sociale Europeo Plus (FSE+) 2021-2027 Obiettivo di Policy 4 “Un’Europa più sociale” regolamento (UE) n. 2021/1057 “Piano di interventi finalizzati all’integrazione e inclusione Scolastica e formativa degli allievi con disabilità o in situazione di svantaggio”

Si rende noto che

Il finanziamento degli interventi previsti avverrà in attuazione del Programma Operativo della Regione Lazio – (FSE+) 2021-2027- Obiettivo di Policy 4 “Un’ Europa più sociale” Regolamento (UE) n. 2021/1060 – Regolamento (UE) n. 2021/1057 “Piano di interventi finalizzati all’integrazione e inclusione scolastica e formativa degli allievi con disabilità o in situazione di svantaggio”.

Collaborazioni

La collaborazione costante e costruttiva con le famiglie, con le ASL, con altre risorse presenti nel territorio sono un punto chiave del progetto al fine di promuovere relazioni efficaci. La programmazione prevista per il coordinamento tra i diversi attori del processo educativo (docenti, genitori, ATA, servizi del territorio, studenti, Assistente specialistico) è finalizzata alla prevenzione di situazioni di disagio e alla costituzione di relazioni positive.

Modalità di individuazione delle risorse

I soggetti attuatori non pubblici, ai quali non si applicano le norme previste dal Codice dei Contratti Pubblici (D.lgs n. 36/2023), sono tenuti ad adottare procedure ispirate a criteri di uniformità e trasparenza al fine di garantire i principi di pubblicizzazione e della parità di trattamento.

Si dichiara che i fondi (a valere sul Fondo Sociale Europeo Plus (FSE+) 2021 – 2027) destinati all’assistenza specialistica sono stati utilizzati per l’esclusiva retribuzione degli operatori specialistici, pertanto tutto il personale in servizio presso la scuola, a vario titolo coinvolto nel progetto di integrazione, non è stato ulteriormente retribuito con tali fondi.

Gli assistenti specialistici sono stati assunti rispettando il principio delle pari opportunità e della parità di trattamento fra uomini e donne in materia di occupazione e impiego (Direttiva riguardante n. 2006/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 5 luglio 2006). Gli assistenti sono stati assunti con regolare contratto a tempo determinato fino al 30/06/2024 con qualifica di Educatore per supporto educativo e comportamentale.

Progetto di Assistenza specialistica CUP B15D23000180006 – “Una rete che ti assiste” – Regione Lazio – Programma Fondo Sociale Europeo Plus (FSE+) 2021- 2027 Obiettivo di Policy 4 “Un’Europa più sociale” Regolamento (UE) n. 2021/1060 Regolamento (UE) n. 2021/1057 – Piano di interventi finalizzati all’integrazione e inclusione scolastica e formativa degli allievi con disabilità o in situazione di svantaggio – Assistenza Specialistica anno scolastico 2023-24. II Edizione