La scuola

SCUOLA MEDIA
LICEI
SPORTELLO PSICOLOGICO

Con 117 anni di esistenza, la scuola salesiana di Villa Sora è la più antica e famosa del territorio. Tradizione e Innovazione sono i due aspetti che la caratterizzano. La tradizione fa riferimento alla cultura che fin dal 1500 ha fatto di Villa Sora nel tempo della Controriforma il luogo dove poeti, artisti, filosofi potessero trovare un luogo tranquillo per dedicarsi alla riflessione. I Salesiani hanno fin dal primo momento hanno posto attenzione alla cultura classica in dialogo con quella scientifica. L’innovazione è ciò che continua a spingere l’Istituto a stare al passo con i tempi senza perdere di vista il valore del passato. Cultura classica e scienza sono tuttora gli ingredienti che danno forza alla nostra scuola: la valorizzazione dei laboratori scientifici, lo studio serio delle lingue classiche e moderne con la possibilità di certificazione linguistica in sede, il contatto frequente con l’Università di Tor Vergata, con gli enti di ricerca scientifica (ENEA, INFN) attraverso convenzioni ed esperienze di Alternanza Scuola Lavoro, sono i cardini che garantiscono una seria preparazione professionale. Formare “onesti cittadini e buoni cristiani” significa per noi promuovere la formazione integrale degli studenti: cittadini attivi, responsabili, con un alto senso civico e uomini e donne aperte alla solidarietà e alla trascendenza. Scuole Media e Scuola Superiore con indirizzo Classico, Scientifico, Economico-sociale, Scienze Applicate (che verrà aperto a partire dal 2018-19), continuano a scommettere sul sistema Preventivo, che è la sintesi della sapienza pedagogica di don Bosco e costituisce il messaggio profetico che ha lasciato alla Chiesa e alla società. Il nostro Progetto educativo si propone di fornire ai nostri studenti un’esperienza spirituale ed educativa che si basa su ragione, religione e “amorevolezza”.

 

Didattica a classi aperte

 

L’Istituto ha deciso di avviare per i primi anni del Liceo una nuova modalità di gestione delle lezioni, una didattica a classi aperte, cogliendo l’esigenza di un’adeguamento dei metodi della didattica che risponda alla necessità di rendere flessibili gli spazi di apprendimento e valorizzare i molteplici strumenti che l’odierno sistema di comunicazione ci offre, non ultimo rendere la lezione scolastica un’occasione imperdibile di socializzazione e integrazione. Per alcune discipline comuni gli studenti seguono la lezione non per indirizzo di studio ma suddivisi in canali, gruppi eterogenei di studenti provenienti dal classico, scientifico ed economico, solo per la lingua inglese i gruppi sono formati per livelli di competenze per una didattica mirata e personalizzata.

La didattica per classi aperte aiuta a migliorare il successo scolastico e l’apprendimento dei singoli studenti chiamati a confrontarsi in un dialogo costruttivo con docenti e compagni di classi diverse, per una competizione positiva che consente di valorizzare le intelligenze multiple e far leva sulla qualità delle relazioni umane.

I docenti a loro volta sono chiamati a lavorare in stretta sintonia, si sperimenta l’arrichhimento reciproco nello scambio di esperienze e metodi che portano ad uscire da un sistema autoreferenziale per aprirsi verso una condivisione della programmazione, dell’accompagnamento e della valutazione globale dello studente.

Organizzazione

Direttore

don Francesco Marcoccio

 

Preside della Scuola Media

don Gianni Marcias

 

Preside della Scuola Superiore

don Francesco Marcoccio

 

Vice presidi Scuola Superiore

prof. Danilo Saccoccioni e prof.ssa Laura Ferrante

 

Coordinatori Pastorali

prof. Paolo Colonna (Medie), don Francesco De Ruvo e don Marco Aspettati (Superiori)

 

Coordinatore della Gestione Amministrativa

dott. Mattia Ciuffreda

 

Segretaria

dott.ssa Chiara Palumbo

La giornata scolastica

Ore 7,30 apertura della scuola

 

Ore 8,10 inizio delle lezioni (Medie in teatro, Superiori nelle aule)

 

Ore 8,15 pensiero del “Buongiorno” e inizio delle lezioni

 

Ore 8,30 Termine ingresso ritardatari

 

Ore 11,00 intervallo

 

Ore 11,20 ripresa delle lezioni scuola Superiore

 

Ore 13,45 termine delle lezioni scuola Media

 

Ore 13,50 termine delle lezioni scuola Superiore

 

Ore 13,50 Apertura Mensa scolastica

 

Ore 14,15 Ricreazione in cortile

 

Ore 14,45 Inizio del doposcuola, dello studio in biblioteca, degli sportelli e delle diverse attività extradidattiche

 

Ore 16,15 Intervallo del doposcuola

 

Ore 16,30 Ripresa dello studio

 

Ore 17,30 Termine dello studio della scuola Media

 

Ore 18,00 Termine delle attività

Attrezzature

Il Liceo dispone di aule e laboratori (di Fisica, di Scienze, di Informatica), di una torre attrezzata a osservatorio astronomico, diverse sale audiovisivi, e di aule attrezzate con videoproiettore e AppleTv utilizzate nell’attività quotidiana. Ha inoltre strutture sportive:

  • due palestre di cui una attrezzata per arrampicata sportiva,
  • un campo di calcetto in erba sintetica,
  • un campo di basket,
  • un campo di pallavolo
  • un campo di calcio a otto;
  • in costruzione una tensostruttura;
  • un’aula dedicata allo studio pomeridiano per la scuola media
  • una fornita biblioteca storica,  dedicata nel pomeriggio allo studio assistito degli studenti del triennio
  • una biblioteca recentemente allestita, dedicata nel pomeriggio allo studio assistito degli studenti del biennio
  • una mensa scolastica
  • un ampio Parco fruibile dagli studenti e dalle famiglie.

Il corpo docente

Il personale ATA

Il consiglio d'istituto

Feste

Immacolata (8 dicembre)

 

Don Bosco (31 gennaio)

 

Domenico Savio (6 maggio)

 

Maria Ausiliatrice (24 maggio)

 

Festa della scuola

 

Domenica

Galleria fotografica

L’Istituto Salesiano Villa Sora inizia la sua attività educativa nel 1900: prima come Ginnasio inferiore e Scuola Normale (per la formazione dei futuri maestri), poi, con la riforma del 1923, come Ginnasio inferiore e superiore, come Liceo classico e dal 1967 anche come Liceo scientifico. Le vicende e gli sviluppi dei primi 50 anni di vita dell’Istituto sono documentati dal volume di A. D’Angelo, Educazione cattolica e ceti medi. L’Istituto Salesiano Villa Sora di Frascati, LAS, Roma, 2000. Nel febbraio 2001, tra le prime 700 in Italia, ha conseguito lo status di “scuola paritaria”.

La presenze dei ragazzi interni, provenienti dall’Italia centro-meridionale, ha caratterizzato la vita del Collegio (rigorosamente maschile) dal 1900 al 1976, ma sin dal 1912 la scuola viene aperta a numerosi studenti di Frascati, dei Castelli romani, e della zona sud di Roma.

 

La popolazione scolastica (divenuta mista nel 1984) comprende, nel presente anno scolastico, complessivamente circa 540 studenti, divisi tra Scuola Media (2 sezioni), Liceo Classico (1 sezioni), Liceo Scientifico (2 sezioni) e Liceo delle Scienze Umane – Indirizzo Economico Sociale (1 o 2 sezioni).

Il territorio conserva le caratteristiche tipiche dei paesi dei Castelli romani: ridotta densità abitativa, bellezza dei luoghi, facilità di rapporti umani all’interno del paese con vincoli familiari ancora saldi. Negli ultimi anni esso è andato progressivamente popolandosi di nuove famiglie, non originarie della zona, che pur gravitando su Roma per motivi di lavoro, hanno preferito dimorare in un territorio ritenuto più vivibile. L’attuale popolazione scolastica appartiene, per lo più a queste due categorie, cui se ne aggiunge una terza, di residenti nella periferia a sud di Roma (quartieri Tuscolano e Casilino) che hanno optato per il nostro Liceo e quotidianamente raggiungono Frascati grazie alla raggiungibilità dell’Istituto tramite la vicina stazione ferroviaria e i mezzi pubblici che offrono una fermata all’ingresso di esso.

Il rinnovamento delle metodologie didattiche che coinvolge tutte le scuole italiane ha visto anche nel nostro Istituto l’apertura di un “cantiere” con “lavori in corso”. Molto promettente è stata la sperimentazione di modalità cooperative di apprendimento (Cooperative learning), e l’applicazione di programmi di Potenziamento delle abilità cognitive, per migliorare l’apprendimento individuale, accanto alle tradizionali forme di recupero. I programmi tradizionali sono stati riformulati secondo la metodologia della “Unità di apprendimento” e la riflessione sulla diversa articolazione dei tempi, dei luoghi e delle modalità dell’apprendimento, per garantire una maggiore attenzione alle caratteristiche individuali degli studenti.

Dal 2005 l’Istituto salesiano Villa Sora ha conseguito la certificazione di qualità ISO 9001 la quale si fa garante della costante tensione al miglioramento dell’offerta formativo in accordo con la domanda educativa delle famiglie e in accordo con lo specifico carisma salesiano.

In quanto Scuola salesiana, infine, la nostra attività didattica  si caratterizza per un tipico Progetto che ritiene fondamentali per l’opera educativa tre elementi:

  • la scelta della Comunità (Salesiani e Laici, Giovani, Genitori) come soggetto unitario responsabile del compito educativo, con particolare attenzione alla qualità dei rapporti al suo interno;
  • la finalità educativa come criterio unificante di ogni proposta culturale, con particolare attenzione a forme di servizio e di volontariato;
  • l’integrazione dell’ambito didattico con quello extra-didattico, entro una visione di umanesimo integrale.

È questo il nostro modo di rileggere il trinomio “Ragione, Religione, Amorevolezza”, tipico della pedagogia di Don Bosco.