Benvenuti e bentornati, cari studenti

Benvenuti e bentornati, cari studenti

Mercoledì 11 Settembre si sono aperte le porte di Villa Sora e per quasi 500 studenti è stata un’occasione per incontrarsi nuovamente dopo la pausa estiva. “Benvenuti e bentornati” recita il manifesto all’ingresso della scuola, proprio per far sentire a casa tutti gli studenti, tanti infatti anche i nuovi alunni, delle classi prime medie e prime

Il Preside della scuola media, il professore don Gianni Marcias accoglie gli studenti

Il Preside della scuola media, il professore don Gianni Marcias accoglie gli studenti

liceo, ma anche studenti che si sono trasferiti dopo aver iniziato gli studi presso altre scuole.
La giornata è stata dedicata all’incontro dei ragazzi e alla presentazione del nuovo anno scolastico, con un corpo docenti parzialmente rinnovato e alcune novità anche all’interno della comunità salesiana di Villa Sora: il trasferimento di don Francesco de Ruvo presso una nuova comunità di Firenze nel ruolo di Responsabile della Pastorale e Vicepreside.
In sua sostituzione è stato accolto don Francesco Carta il quale ha salutato gli studenti con le parole di don Bosco: “Io qui con voi mi trovo bene“.

Il saluto di accoglienza da parte di don Marco Aspettati, Direttore dell’Istituto di Villa Sora, agli studenti delle medie e delle scuole superiori è ruotato intorno al tema dell’atteggiamento della fiducia.
Tutto dipende, nella vita, dalle mani nelle quali ci mettiamo. Pensandoci un attimo, se metti nelle mie mani un pennello, il valore di quel pennello rimane quello del prezzo che ha. Ma se lo avessi messo qualche anno fa nelle mani di Picasso, quel pennello sarebbe stato in grado di creare opere da milioni di euro. Quest’estate ho preso in mano la racchetta da tennis dopo tanti anni. Quella racchetta nelle mie mani è rimasta una semplice racchetta, ma se la racchetta la mettessi nelle mani di Roger Federer, lì vengono fuori valori alti. Risultati grandi. L’argilla se la metti nelle mani di chi non sa plasmarla, rimane argilla, ma se la metti nelle mani di un grande vasaio, vengono fuori grandi opere. Viene fuori un capolavoro. L’argilla infatti ha la capacità di essere molto morbida e all’inizio la puoi modellare quando è nelle mani del vasaio. Poi prende forma e si secca. Voi – spiega don Marco agli studenti – siete un po’ come l’argilla,

Il saluto di don Marco Aspettati, Direttore di Villa Sora, agli studenti delle classi medie

Il saluto di don Marco Aspettati, Direttore di Villa Sora, agli studenti delle classi medie

dovete essere un po’ morbidi, ma quello che voi ora decidete di essere, come vi lascerete formare, vi rimarrà negli anni. Se l’argilla provate a manipolarla quando ormai è già secca, vi si rompe tra le mani. Vi fate male: si spezza. Quando è morbida invece la si può modellare. Questo è dunque l’augurio: che possiate essere argilla morbida, che possiate prendere la vostra forma, ed ognuno ha la sua perché ognuno è speciale. Come si fa a lasciarsi plasmare? Lasciatevi consigliare, non abbiate paura di costruire delle relazioni, con chi è intorno a voi e anche con i docenti.
5 pani e 2 pesci
– Prosegue don Marco – valevano 5 pani e 2 pesci, ma nelle mani del Signore, riescono a sfamare tante persone. Il primo modo per mettersi nelle mani del Signore è quello di mettersi nelle mani del docente, loro sono le mani di Dio per noi. Buon anno scolastico e auguri a tutti quanti“.

Sono state inoltre presentate le regole di comportamento da adottare durante l’anno, delle regole che possano essere sinonimo non di privazione, bensì di un’occasione per rendere l’ambiente scolastico un ambiente in cui poter vivere bene. Come ha ricordato la professoressa e Preside dei licei, Laura Ferrante: “Perché una casa sia accogliente e ci si stia bene, servono delle regole”.

Diversi gli appuntamenti già in calendario per gli studenti:

  • Domenica 22, giornata di saluto a don Francesco de Ruvo e don Roberto Tarenzi
  • 27-28 e 29 Settembre le giornate dell’amicizia per i primi anni
  • Domenica 29 Settembre, durante la Messa, verrà dato il mandato ai docenti e al personale ATA per la loro missione educativa nella scuola

I Docenti e il personale scolastico di Villa Sora colgono l’occasione per augurare a tutti gli studenti un fruttuoso Anno Scolastico: che sia un’occasione di crescita umana, di arricchimento delle competenze e di approfondimento delle conoscenze.

Benvenuti e Bentornati!

Condividi: